fontana edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Fontana Edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Home / Arte / Gent

Gent

CHF 29,00

Se dovessimo impiegare un solo aggettivo per definire i testi di questo libro potremmo usare “felliniani”. Personaggi, situazioni, sensualità, momenti surreali, umorismo, colloquio con i morti e la Morte, nonsense, fi lastrocche, materiale che non sfigurerebbe in un copione del grande regista italiano. Interessante, nelle sue poesie e nei suoi aforismi, l’uso dei codici linguistici: il dialetto è riservato quasi solo ai ricordi più cari, ai genitori, ai defunti, al passato descritto con vivacità e nostalgia. L’italiano incarna invece la sua verve etica, morale, le sue indignazioni, le sue amarezze verso un mondo che non condivide, verso persone che non gli piacciono. Non si vedono distinzioni nette tra aforismi, poesie e brani di prosa: i testi scorrono in modo coerente senza barriere di versi o di frasi che finiscono con un punto e che continuano a capo.

Se dovessimo impiegare un solo aggettivo per definire i testi di questo libro potremmo usare "felliniani". Personaggi, situazioni, sensualità, momenti surreali, umorismo, colloquio con i morti e la Morte, nonsense, fi lastrocche, materiale che non sfigurerebbe in un copione del grande regista italiano. Interessante, nelle sue poesie e nei suoi aforismi, l'uso dei codici linguistici: il dialetto è riservato quasi solo ai ricordi più cari, ai genitori, ai defunti, al passato descritto con vivacità e nostalgia. L'italiano incarna invece la sua verve etica, morale, le sue indignazioni, le sue amarezze verso un mondo che non condivide, verso persone che non gli piacciono. Non si vedono distinzioni nette tra aforismi, poesie e brani di prosa: i testi scorrono in modo coerente senza barriere di versi o di frasi che finiscono con un punto e che continuano a capo.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 22 × 14.8 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

14.8x22cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE455

ISBN

978-88-8191-541-5

Pagine

144

Informazioni prodotto

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 22 × 14.8 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

14.8x22cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE455

ISBN

978-88-8191-541-5

Pagine

144

CHF 29,00

Se dovessimo impiegare un solo aggettivo per definire i testi di questo libro potremmo usare "felliniani". Personaggi, situazioni, sensualità, momenti surreali, umorismo, colloquio con i morti e la Morte, nonsense, fi lastrocche, materiale che non sfigurerebbe in un copione del grande regista italiano. Interessante, nelle sue poesie e nei suoi aforismi, l'uso dei codici linguistici: il dialetto è riservato quasi solo ai ricordi più cari, ai genitori, ai defunti, al passato descritto con vivacità e nostalgia. L'italiano incarna invece la sua verve etica, morale, le sue indignazioni, le sue amarezze verso un mondo che non condivide, verso persone che non gli piacciono. Non si vedono distinzioni nette tra aforismi, poesie e brani di prosa: i testi scorrono in modo coerente senza barriere di versi o di frasi che finiscono con un punto e che continuano a capo.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 22 × 14.8 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

14.8x22cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE455

ISBN

978-88-8191-541-5

Pagine

144

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 22 × 14.8 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

14.8x22cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE455

ISBN

978-88-8191-541-5

Pagine

144

Descrizione

Se dovessimo impiegare un solo aggettivo per definire i testi di questo libro potremmo usare “felliniani”. Personaggi, situazioni, sensualità, momenti surreali, umorismo, colloquio con i morti e la Morte, nonsense, fi lastrocche, materiale che non sfigurerebbe in un copione del grande regista italiano. Interessante, nelle sue poesie e nei suoi aforismi, l’uso dei codici linguistici: il dialetto è riservato quasi solo ai ricordi più cari, ai genitori, ai defunti, al passato descritto con vivacità e nostalgia. L’italiano incarna invece la sua verve etica, morale, le sue indignazioni, le sue amarezze verso un mondo che non condivide, verso persone che non gli piacciono. Non si vedono distinzioni nette tra aforismi, poesie e brani di prosa: i testi scorrono in modo coerente senza barriere di versi o di frasi che finiscono con un punto e che continuano a capo.

Cart
  • No products in the cart.