fontana edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Fontana Edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Home / Sport / I ragazzi del Ristorante Galleria – Storia dell’automobilismo ticinese dal 1959 al 1974

I ragazzi del Ristorante Galleria – Storia dell’automobilismo ticinese dal 1959 al 1974

CHF 54,00

1959-1974: anni magici e irripetibili per il mondo automobilistico ticinese. Un periodo di grandi passioni, di gare, di persone che con pochi mezzi e tanto entusiasmo correvano con la speranza di diventare un giorno piloti professionisti. Alcuni di loro ce l’hanno fatta: Clay Regazzoni, Silvio Moser e Tommy Spychiger tra i molti. Si ritrovavano tutti i giovedì sera al Ristorante Galleria, nel centro di Lugano, e discutevano, progettavano, sognavano. In quegli anni anche con un’auto di serie era possibile partire da casa, disputare una competizione, per lo più slalom e corse in salita, e tornare a casa, dopo aver tolto i numeri di gara e rimontato la marmitta regolare. Attraverso un’indagine condotta sulle pubblicazioni dell’epoca e intervistando chi di loro ha vissuto quel momento magico, l’autore rievoca una pagina di storia non solo sportiva. Evidenziando singole esperienze, movimenti collettivi e associativi (il SAR, le scuderie, i club) viene riportato alla luce un movimento mai studiato finora e che inevitabilmente si pone a confronto con i nostri anni.

1959-1974: anni magici e irripetibili per il mondo automobilistico ticinese. Un periodo di grandi passioni, di gare, di persone che con pochi mezzi e tanto entusiasmo correvano con la speranza di diventare un giorno piloti professionisti. Alcuni di loro ce l'hanno fatta: Clay Regazzoni, Silvio Moser e Tommy Spychiger tra i molti. Si ritrovavano tutti i giovedì sera al Ristorante Galleria, nel centro di Lugano, e discutevano, progettavano, sognavano. In quegli anni anche con un'auto di serie era possibile partire da casa, disputare una competizione, per lo più slalom e corse in salita, e tornare a casa, dopo aver tolto i numeri di gara e rimontato la marmitta regolare. Attraverso un'indagine condotta sulle pubblicazioni dell'epoca e intervistando chi di loro ha vissuto quel momento magico, l'autore rievoca una pagina di storia non solo sportiva. Evidenziando singole esperienze, movimenti collettivi e associativi (il SAR, le scuderie, i club) viene riportato alla luce un movimento mai studiato finora e che inevitabilmente si pone a confronto con i nostri anni.

Informazioni aggiuntive

Peso 2000 g
Dimensioni 27 × 21 cm
Autore

Copertina

Cartonata

Formato

21x27cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE368

ISBN

978-88-8191-368-8

Pagine

288

Informazioni prodotto

Informazioni aggiuntive

Peso 2000 g
Dimensioni 27 × 21 cm
Autore

Copertina

Cartonata

Formato

21x27cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE368

ISBN

978-88-8191-368-8

Pagine

288

CHF 54,00

1959-1974: anni magici e irripetibili per il mondo automobilistico ticinese. Un periodo di grandi passioni, di gare, di persone che con pochi mezzi e tanto entusiasmo correvano con la speranza di diventare un giorno piloti professionisti. Alcuni di loro ce l'hanno fatta: Clay Regazzoni, Silvio Moser e Tommy Spychiger tra i molti. Si ritrovavano tutti i giovedì sera al Ristorante Galleria, nel centro di Lugano, e discutevano, progettavano, sognavano. In quegli anni anche con un'auto di serie era possibile partire da casa, disputare una competizione, per lo più slalom e corse in salita, e tornare a casa, dopo aver tolto i numeri di gara e rimontato la marmitta regolare. Attraverso un'indagine condotta sulle pubblicazioni dell'epoca e intervistando chi di loro ha vissuto quel momento magico, l'autore rievoca una pagina di storia non solo sportiva. Evidenziando singole esperienze, movimenti collettivi e associativi (il SAR, le scuderie, i club) viene riportato alla luce un movimento mai studiato finora e che inevitabilmente si pone a confronto con i nostri anni.

Informazioni aggiuntive

Peso 2000 g
Dimensioni 27 × 21 cm
Autore

Copertina

Cartonata

Formato

21x27cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE368

ISBN

978-88-8191-368-8

Pagine

288

Informazioni aggiuntive

Peso 2000 g
Dimensioni 27 × 21 cm
Autore

Copertina

Cartonata

Formato

21x27cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

FE368

ISBN

978-88-8191-368-8

Pagine

288

Descrizione

1959-1974: anni magici e irripetibili per il mondo automobilistico ticinese. Un periodo di grandi passioni, di gare, di persone che con pochi mezzi e tanto entusiasmo correvano con la speranza di diventare un giorno piloti professionisti. Alcuni di loro ce l’hanno fatta: Clay Regazzoni, Silvio Moser e Tommy Spychiger tra i molti. Si ritrovavano tutti i giovedì sera al Ristorante Galleria, nel centro di Lugano, e discutevano, progettavano, sognavano. In quegli anni anche con un’auto di serie era possibile partire da casa, disputare una competizione, per lo più slalom e corse in salita, e tornare a casa, dopo aver tolto i numeri di gara e rimontato la marmitta regolare. Attraverso un’indagine condotta sulle pubblicazioni dell’epoca e intervistando chi di loro ha vissuto quel momento magico, l’autore rievoca una pagina di storia non solo sportiva. Evidenziando singole esperienze, movimenti collettivi e associativi (il SAR, le scuderie, i club) viene riportato alla luce un movimento mai studiato finora e che inevitabilmente si pone a confronto con i nostri anni.

Cart
  • No products in the cart.