fontana edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Fontana Edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Home / Collana Terra ticinese / Le memorie…. Rielaborate prima di noi

Le memorie…. Rielaborate prima di noi

CHF 22,00

Gian Paolo Lavelli, collaboratore storico di “Terra ticinese” ha alcune passioni molto forti che vengono condensate in questo nuovo libro, quarto volume della sua collana. L’autore da sempre si occupa con competenza ed entusiasmo di storia locale di Bellinzona, sia della “vecchia”, sia della “nuova”, con un occhio particolarmente attento e partigiano per l’amatissimo quartiere di Giubiasco. Una storia a volte minuta e a volte di ampio respiro, la prima basata su testimonianze anche orali di una realtà quotidiana e feriale, la seconda ricostruita attraverso documenti di importanza regionale, nazionale e oltre. E poi c’è il dialetto, l’idioma della regione che lo scrittore da un lato usa per esprimersi in versi e dall’altro tratta come oggetto di studio e di riflessione. Un libro di memorie, ma non caratterizzato dalla nostalgia, bensì da un recupero di date e dati che ci fanno capire come da ieri siamo arrivati all’oggi e come si può immaginare il futuro. Un lavoro condotto con rigore ma anche con tanto affetto, una sorta di summa, di raccolta di documenti elaborati in precedenza che aiutano il lettore a seguire le vicende storiche avvalendosi di testi autorevoli del passato.

Gian Paolo Lavelli, collaboratore storico di “Terra ticinese” ha alcune passioni molto forti che vengono condensate in questo nuovo libro, quarto volume della sua collana. L’autore da sempre si occupa con competenza ed entusiasmo di storia locale di Bellinzona, sia della “vecchia”, sia della “nuova”, con un occhio particolarmente attento e partigiano per l’amatissimo quartiere di Giubiasco. Una storia a volte minuta e a volte di ampio respiro, la prima basata su testimonianze anche orali di una realtà quotidiana e feriale, la seconda ricostruita attraverso documenti di importanza regionale, nazionale e oltre. E poi c’è il dialetto, l’idioma della regione che lo scrittore da un lato usa per esprimersi in versi e dall’altro tratta come oggetto di studio e di riflessione. Un libro di memorie, ma non caratterizzato dalla nostalgia, bensì da un recupero di date e dati che ci fanno capire come da ieri siamo arrivati all’oggi e come si può immaginare il futuro. Un lavoro condotto con rigore ma anche con tanto affetto, una sorta di summa, di raccolta di documenti elaborati in precedenza che aiutano il lettore a seguire le vicende storiche avvalendosi di testi autorevoli del passato.

Informazioni aggiuntive

Peso 190 g
Dimensioni 21 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15x21cm

Lingua

Dialetto, Italiano

Codice articolo

FE470

ISBN

978-88-8191-521-7

Pagine

96

Informazioni prodotto

Informazioni aggiuntive

Peso 190 g
Dimensioni 21 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15x21cm

Lingua

Dialetto, Italiano

Codice articolo

FE470

ISBN

978-88-8191-521-7

Pagine

96

CHF 22,00

Gian Paolo Lavelli, collaboratore storico di “Terra ticinese” ha alcune passioni molto forti che vengono condensate in questo nuovo libro, quarto volume della sua collana. L’autore da sempre si occupa con competenza ed entusiasmo di storia locale di Bellinzona, sia della “vecchia”, sia della “nuova”, con un occhio particolarmente attento e partigiano per l’amatissimo quartiere di Giubiasco. Una storia a volte minuta e a volte di ampio respiro, la prima basata su testimonianze anche orali di una realtà quotidiana e feriale, la seconda ricostruita attraverso documenti di importanza regionale, nazionale e oltre. E poi c’è il dialetto, l’idioma della regione che lo scrittore da un lato usa per esprimersi in versi e dall’altro tratta come oggetto di studio e di riflessione. Un libro di memorie, ma non caratterizzato dalla nostalgia, bensì da un recupero di date e dati che ci fanno capire come da ieri siamo arrivati all’oggi e come si può immaginare il futuro. Un lavoro condotto con rigore ma anche con tanto affetto, una sorta di summa, di raccolta di documenti elaborati in precedenza che aiutano il lettore a seguire le vicende storiche avvalendosi di testi autorevoli del passato.

Informazioni aggiuntive

Peso 190 g
Dimensioni 21 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15x21cm

Lingua

Dialetto, Italiano

Codice articolo

FE470

ISBN

978-88-8191-521-7

Pagine

96

Informazioni aggiuntive

Peso 190 g
Dimensioni 21 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15x21cm

Lingua

Dialetto, Italiano

Codice articolo

FE470

ISBN

978-88-8191-521-7

Pagine

96

Descrizione

Gian Paolo Lavelli, collaboratore storico di “Terra ticinese” ha alcune passioni molto forti che vengono condensate in questo nuovo libro, quarto volume della sua collana. L’autore da sempre si occupa con competenza ed entusiasmo di storia locale di Bellinzona, sia della “vecchia”, sia della “nuova”, con un occhio particolarmente attento e partigiano per l’amatissimo quartiere di Giubiasco. Una storia a volte minuta e a volte di ampio respiro, la prima basata su testimonianze anche orali di una realtà quotidiana e feriale, la seconda ricostruita attraverso documenti di importanza regionale, nazionale e oltre. E poi c’è il dialetto, l’idioma della regione che lo scrittore da un lato usa per esprimersi in versi e dall’altro tratta come oggetto di studio e di riflessione. Un libro di memorie, ma non caratterizzato dalla nostalgia, bensì da un recupero di date e dati che ci fanno capire come da ieri siamo arrivati all’oggi e come si può immaginare il futuro. Un lavoro condotto con rigore ma anche con tanto affetto, una sorta di summa, di raccolta di documenti elaborati in precedenza che aiutano il lettore a seguire le vicende storiche avvalendosi di testi autorevoli del passato.

Cart
  • No products in the cart.