fontana edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Fontana Edizioni
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
product
Home / Collana di diritto SUPSI / I costi irresponsabili – Volume 7

I costi irresponsabili – Volume 7

CHF 25,00

La Responsabilità Sociale d’Impresa mira a soddisfare le attese degli stakeholder (portatori di interesse) che, direttamente o indirettamente, hanno un interesse legittimo nell’attività dell’impresa. Purtroppo, ancora oggi, diverse imprese si comportano in maniera irrispettosa nei confronti dei loro stakeholder causando degli effetti negativi diretti e indiretti sotto forma di costi sociali tangibili e intangibili (sofferenze e dolori delle vittime) a carico dei cittadini, dei collaboratori e delle persone loro vicine, delle imprese stesse e della collettività. Questo studio si prefigge l’obiettivo di indicare quali effetti e, di conseguenza, quali costi sono alla base di un comportamento non socialmente responsabile delle imprese. Nella ricerca si farà capo allo stato dell’arte delle ricerche svizzere concernenti: il traffico merci su strada, gli infortuni e le malattie professionali, le malattie attribuibili al lavoro e il licenziamento di un collaboratore. Il costo sociale in Svizzera, rappresentato dalle conseguenze di un comportamento irresponsabile delle imprese, ammonta a 25 miliardi di franchi all’anno. Se a questo vengono aggiunti i costi intangibili, quali le sofferenze e i dolori presso le vittime e i parenti prossimi, il costo sociale lievita a 39 miliardi di franchi che, in rapporto al PIL riferito all’anno 2002, equivale al 9%. Le principali voci di costo che incidono sull’importo totale sono i costi intangibili e le perdite di produzione per l’impresa e la società che, insieme, formano i 4/5 dei costi sociali totali. Il costo della salute rapportato al costo totale della sanità è invece pari al 5.9%. Questa bassa stima non è altro che la punta dell’iceberg, molti studi hanno infatti sottostimato o rinunciato a valutare i costi della salute a seguito della difficoltà nel dimostrare una correlazione tra la causa e gli effetti cagionati. Gli studi svizzeri concernenti la quantificazione dei costi sociali provocati dal traffico merci sono da considerarsi quantitativamente e qualitativamente più che buoni. Per ciò che concerne gli altri impatti di tipo sociale, invece, la Svizzera si trova ancora troppo scoperta nell’analisi di studi epidemiologici che cerchino di stabilire una correlazione tra l’ambiente di lavoro e l’insorgere di malattie (eccezion fatta per le malattie professionali riconosciute ai sensi della LAINF).

La Responsabilità Sociale d'Impresa mira a soddisfare le attese degli stakeholder (portatori di interesse) che, direttamente o indirettamente, hanno un interesse legittimo nell'attività dell'impresa. Purtroppo, ancora oggi, diverse imprese si comportano in maniera irrispettosa nei confronti dei loro stakeholder causando degli effetti negativi diretti e indiretti sotto forma di costi sociali tangibili e intangibili (sofferenze e dolori delle vittime) a carico dei cittadini, dei collaboratori e delle persone loro vicine, delle imprese stesse e della collettività. Questo studio si prefigge l'obiettivo di indicare quali effetti e, di conseguenza, quali costi sono alla base di un comportamento non socialmente responsabile delle imprese. Nella ricerca si farà capo allo stato dell'arte delle ricerche svizzere concernenti: il traffico merci su strada, gli infortuni e le malattie professionali, le malattie attribuibili al lavoro e il licenziamento di un collaboratore. Il costo sociale in Svizzera, rappresentato dalle conseguenze di un comportamento irresponsabile delle imprese, ammonta a 25 miliardi di franchi all'anno. Se a questo vengono aggiunti i costi intangibili, quali le sofferenze e i dolori presso le vittime e i parenti prossimi, il costo sociale lievita a 39 miliardi di franchi che, in rapporto al PIL riferito all'anno 2002, equivale al 9%. Le principali voci di costo che incidono sull'importo totale sono i costi intangibili e le perdite di produzione per l'impresa e la società che, insieme, formano i 4/5 dei costi sociali totali. Il costo della salute rapportato al costo totale della sanità è invece pari al 5.9%. Questa bassa stima non è altro che la punta dell'iceberg, molti studi hanno infatti sottostimato o rinunciato a valutare i costi della salute a seguito della difficoltà nel dimostrare una correlazione tra la causa e gli effetti cagionati. Gli studi svizzeri concernenti la quantificazione dei costi sociali provocati dal traffico merci sono da considerarsi quantitativamente e qualitativamente più che buoni. Per ciò che concerne gli altri impatti di tipo sociale, invece, la Svizzera si trova ancora troppo scoperta nell'analisi di studi epidemiologici che cerchino di stabilire una correlazione tra l'ambiente di lavoro e l'insorgere di malattie (eccezion fatta per le malattie professionali riconosciute ai sensi della LAINF).

Informazioni aggiuntive

Peso 380 g
Dimensioni 22.5 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15×22.5cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

SU005

ISBN

978-88-7595-011-8

Pagine

224

Informazioni prodotto

Informazioni aggiuntive

Peso 380 g
Dimensioni 22.5 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15×22.5cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

SU005

ISBN

978-88-7595-011-8

Pagine

224

CHF 25,00

La Responsabilità Sociale d'Impresa mira a soddisfare le attese degli stakeholder (portatori di interesse) che, direttamente o indirettamente, hanno un interesse legittimo nell'attività dell'impresa. Purtroppo, ancora oggi, diverse imprese si comportano in maniera irrispettosa nei confronti dei loro stakeholder causando degli effetti negativi diretti e indiretti sotto forma di costi sociali tangibili e intangibili (sofferenze e dolori delle vittime) a carico dei cittadini, dei collaboratori e delle persone loro vicine, delle imprese stesse e della collettività. Questo studio si prefigge l'obiettivo di indicare quali effetti e, di conseguenza, quali costi sono alla base di un comportamento non socialmente responsabile delle imprese. Nella ricerca si farà capo allo stato dell'arte delle ricerche svizzere concernenti: il traffico merci su strada, gli infortuni e le malattie professionali, le malattie attribuibili al lavoro e il licenziamento di un collaboratore. Il costo sociale in Svizzera, rappresentato dalle conseguenze di un comportamento irresponsabile delle imprese, ammonta a 25 miliardi di franchi all'anno. Se a questo vengono aggiunti i costi intangibili, quali le sofferenze e i dolori presso le vittime e i parenti prossimi, il costo sociale lievita a 39 miliardi di franchi che, in rapporto al PIL riferito all'anno 2002, equivale al 9%. Le principali voci di costo che incidono sull'importo totale sono i costi intangibili e le perdite di produzione per l'impresa e la società che, insieme, formano i 4/5 dei costi sociali totali. Il costo della salute rapportato al costo totale della sanità è invece pari al 5.9%. Questa bassa stima non è altro che la punta dell'iceberg, molti studi hanno infatti sottostimato o rinunciato a valutare i costi della salute a seguito della difficoltà nel dimostrare una correlazione tra la causa e gli effetti cagionati. Gli studi svizzeri concernenti la quantificazione dei costi sociali provocati dal traffico merci sono da considerarsi quantitativamente e qualitativamente più che buoni. Per ciò che concerne gli altri impatti di tipo sociale, invece, la Svizzera si trova ancora troppo scoperta nell'analisi di studi epidemiologici che cerchino di stabilire una correlazione tra l'ambiente di lavoro e l'insorgere di malattie (eccezion fatta per le malattie professionali riconosciute ai sensi della LAINF).

Informazioni aggiuntive

Peso 380 g
Dimensioni 22.5 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15×22.5cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

SU005

ISBN

978-88-7595-011-8

Pagine

224

Informazioni aggiuntive

Peso 380 g
Dimensioni 22.5 × 15 cm
Autore

Copertina

Semirigida

Formato

15×22.5cm

Lingua

Italiano

Codice articolo

SU005

ISBN

978-88-7595-011-8

Pagine

224

Descrizione

La Responsabilità Sociale d’Impresa mira a soddisfare le attese degli stakeholder (portatori di interesse) che, direttamente o indirettamente, hanno un interesse legittimo nell’attività dell’impresa. Purtroppo, ancora oggi, diverse imprese si comportano in maniera irrispettosa nei confronti dei loro stakeholder causando degli effetti negativi diretti e indiretti sotto forma di costi sociali tangibili e intangibili (sofferenze e dolori delle vittime) a carico dei cittadini, dei collaboratori e delle persone loro vicine, delle imprese stesse e della collettività. Questo studio si prefigge l’obiettivo di indicare quali effetti e, di conseguenza, quali costi sono alla base di un comportamento non socialmente responsabile delle imprese. Nella ricerca si farà capo allo stato dell’arte delle ricerche svizzere concernenti: il traffico merci su strada, gli infortuni e le malattie professionali, le malattie attribuibili al lavoro e il licenziamento di un collaboratore. Il costo sociale in Svizzera, rappresentato dalle conseguenze di un comportamento irresponsabile delle imprese, ammonta a 25 miliardi di franchi all’anno. Se a questo vengono aggiunti i costi intangibili, quali le sofferenze e i dolori presso le vittime e i parenti prossimi, il costo sociale lievita a 39 miliardi di franchi che, in rapporto al PIL riferito all’anno 2002, equivale al 9%. Le principali voci di costo che incidono sull’importo totale sono i costi intangibili e le perdite di produzione per l’impresa e la società che, insieme, formano i 4/5 dei costi sociali totali. Il costo della salute rapportato al costo totale della sanità è invece pari al 5.9%. Questa bassa stima non è altro che la punta dell’iceberg, molti studi hanno infatti sottostimato o rinunciato a valutare i costi della salute a seguito della difficoltà nel dimostrare una correlazione tra la causa e gli effetti cagionati. Gli studi svizzeri concernenti la quantificazione dei costi sociali provocati dal traffico merci sono da considerarsi quantitativamente e qualitativamente più che buoni. Per ciò che concerne gli altri impatti di tipo sociale, invece, la Svizzera si trova ancora troppo scoperta nell’analisi di studi epidemiologici che cerchino di stabilire una correlazione tra l’ambiente di lavoro e l’insorgere di malattie (eccezion fatta per le malattie professionali riconosciute ai sensi della LAINF).

Cart
  • No products in the cart.